Come aiutarci

MOLTI MODI (E QUALCHE MOTIVO IN PIÙ) PER ESSERE AL NOSTRO FIANCO

Cittadini e imprese possono sostenere economicamente l’Associazione in vari modi:
DIVENTANDO SOCI, DIVENTANDO VOLONTARI, FINANZIANDO PROGETTI, DONANDO.

Come associarsi

Per  associarsi ad Anffas Milano è necessario compilare la scheda di iscrizione  quale socio ordinario o socio amico e versare una quota associativa annuale di 55,00 euro direttamente presso la sede di Via Carlo Bazzi 68, oppure utilizzando i seguenti conti correnti intestati ad Anffas Milano Onlus:

  • c/c postale n. 47812409
  • c/c bancario Cariparma IBAN: IT75P0623001624000030319473
Close-up of granddaughter supporting her senior grandpa
Focus on man.

Come diventare volontario

Quanto facciamo e quanto vorremmo fare ti ha colpito? Condividi la nostra missione, i nostri valori? Anche tu credi che la fragilità sia una condizione umana che debba essere valorizzata piuttosto che ghettizzata?
Se condividi quanto sopra e sei interessato a donare il tuo contributo personale, le tue competenze, parte del tuo tempo (e il tempo è vita!) alla nostra associazione, contattaci.
Le esigenze che abbiamo sono molte, conosciamoci e progetteremo insieme il tuo essere volontario Anffas. Sarà certamente un’esperienza arricchente per entrambi.

Come finanziare progetti

Sei interessato a partecipare al finanziamento di uno dei nostri progetti?
Desideri sostenerci con beni e servizi?
Contattaci e progetteremo insieme le modalità della tua partecipazione.

Se sei un’Azienda tieni presente che  non siamo interessati al solo sostegno economico (certamente importante) ma soprattutto a poter  trovare compagni di viaggio nel nostro percorso di Advocacy della fragilità.
Collaborare con organizzazioni che credono fortemente nella Corporate Social Responsability e condividono la nostra mission e i nostri valori permetterà di costruire partnership durature ed efficaci. Contattaci e insieme costruiremo una partnership che arricchirà entrambi e che contribuirà allo sviluppo di una società, di ambienti di lavoro in cui la fragilità sarà riconosciuta quale condizione umana e risorsa a disposizione con ricadute sulla motivazione e sul clima dell’organizzazione.

Business handshake. Business man giving a handshake to close the deal

Come donare

5xmille

Come è noto, oggi il contribuente ha la possibilità di indicare nell’apposita “Scheda per la scelta della destinazione del 5 per mille dell’Irpef”, allegata al CUD, oppure nell’apposito spazio dei modelli 730 o UNICO, oltre al destinatario del tradizionale 8 per mille, anche il destinatario del 5 per mille.
Per destinare ad Anffas Milano il 5 per mille, è sufficiente firmare nell’apposito spazio e indicare il Codice Fiscale 97307030151.

Erogazioni liberali

Le donazioni possono essere effettuate direttamente presso la sede di Via Lorenzo Valla 25, oppure utilizzando i seguenti conti correnti intestati ad Anffas Milano Onlus:

  • c/c postale n. 47812409, intestato ad Anffas Milano Onlus
  • c/c bancario Cariparma IBAN: IT75P0623001624000030319473

Benefici fiscali per erogazioni liberali a favore di onlus

Business meeting

Per un privato

A decorrere dal 1° gennaio 2015, e per gli anni successivi, è stato disposto l’incremento ad € 30.000, dell’importo massimo per il quale spetta la detrazione IRPEF sulle erogazioni liberali in denaro effettuate a favore delle ONLUS, sul quale applicare l’aliquota attualmente prevista del 26%.
La disposizione prevede quindi un massimale di erogazione detraibile, vale a dire che l’importo su cui applicare la percentuale del 26%, non ecceda € 30.000, per una detrazione massima ottenibile di € 7.800.
In alternativa le erogazioni liberali effettuate dalle persone fisiche a favore delle ONLUS, possono essere dedotte dal reddito complessivo nel limite del 10% del reddito stesso dichiarato, con un massimo di € 70.000 annui.

Close-up of businessman fill the form.

Per un'azienda o un ente soggetto all'imposta sul reddito delle Società – IRES

L’Azienda può dedurre nella dichiarazione dei redditi le erogazioni liberali (donazioni) a favore delle ONLUS fino al limite del 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima di € 70.000 (Rif. art. 14 del D.L. n. 35/05 conv. Legge n. 80/05);
oppure
dedurre nella dichiarazione dei redditi le erogazioni liberali (donazioni) per un importo non superiore a 2.065,38 € o al 2% del reddito di impresa dichiarato (Rif.: art.100, comma 2, lett. H) D.P.R. n. 917/86 del Testo Unico delle Imposte.

IMPORTANTE
Perché siano deducibili/detraibili le donazioni alle ONLUS devono essere effettuate secondo le seguenti tassative modalità di versamento: ai fini della detrazione dall’Irpef lorda ovvero della deduzione dal reddito complessivo Irpef/reddito di impresa IRES, è necessario che, quando l’erogazione avviene in denaro, si utilizzino la banca o la posta, o gli altri sistemi di pagamento di cui all’art. 23, D.Lgs. 9.7.1997, n. 241, ed ulteriori modalità che permettono all’Amministrazione finanziaria di operare efficaci controlli (carta di credito, carta di debito, bonifico bancario, assegno o conto corrente postale).
Per le erogazioni operate con carta di credito, è sufficiente conservare l’estratto conto della società che gestisce tale strumento di pagamento ed esibirlo su richiesta dell’Amministrazione finanziaria.
Quanto alle erogazioni liberali in natura, le stesse vanno considerate in base al loro valore normale (prezzo di mercato di beni della stessa specie o similari) e il donatore, in aggiunta alla documentazione attestante il valore normale (listini, tariffari, perizie), deve farsi rilasciare dal beneficiario una ricevuta che riporti la descrizione analitica e dettagliata dei beni erogati e l’indicazione dei relativi valori (Rif.: art. 15 comma 1 lettera i-bis) d.p.r. 917/86 modificato dal D.L. n. 35/05 conv. Legge n. 80/05).

ESEMPLIFICAZIONE PER LER AZIENDE

REDDITI AZIENDA AL NETTO EROGAZIONE LIMITI MASSIMI APPLICABILI PER DEDUCIBILITÀ EROGAZIONI
Reddito negativo o inferiore a €20.658,28 €2.065,83
Reddito da €20.658,28 ad €700.000 Applicazione del 10%
Reddito da €700.000 ad €3.500.000 €70.000 massimo
Reddito superiore ad €3.500.000 2% del reddito
Condividi